Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookies Policy

Sabato 18 febbraio, ore 15:00, la Lazio Nuoto torna in vasca. Dopo la pausa di fine girone d’andata, quello di ritorno inizia al Pala Enel Marco Galli di Civitavecchia. Le aquile di coach Claudio Sebastianutti sono ospiti dell’SNC in quello che è il vero, unico e storico derby della pallanuoto romana e della nostra regione. La sfida è delicatissima: i biancocelesti sono alla ricerca di una vittoria che manca dalla 4ª giornata, per riprendere un cammino tranquillo verso la salvezza.

I tirrenici di capitan Davide Romiti - vecchia conoscenza ed ex della gara - sono ultimi in classifica, a quota 5 punti. Va da sé che proveranno in ogni modo a far valere il fattore casa per accorciare ulteriormente la graduatoria di questo girone Sud, come sempre in bilico ed equilibrato. Allo stesso modo, per Vittorioso e compagni è il momento di concretizzare gli sforzi e la fatica dell’ultimo mese abbondante di lavoro. Serve assolutamente una vittoria, anche per affrontare al meglio le prossime complicate partite.

Queste le parole dell’allenatore della Lazio Nuoto Claudio Sebastianutti: «Siamo arrivati al giro di boa e iniziamo subito con un match fondamentale. In questo girone di ritorno la differenza la faranno soprattutto i punti conquistati in trasferta. Al di là della classifica, questa partita ha proprio un valore diverso da tutti gli altri incontri. È un derby ed entrano in gioco motivazioni e stimoli importanti. La pallanuoto è da sempre molto seguita e apprezzata a Civitavecchia: spero che questa sfida sia un’attrattiva per tutti gli appassionati. Ci sono tutti gli ingredienti per una partita divertente».

A disposizione del tecnico Claudio Sebastianutti per la trasferta di Civitavecchia: Piccionetti Federico, Barigelli Calcari Adriano, Dominici Fabrizio, Giacomone Giorgio, Troiani Noah, Marini Luigi, Tresa Diego, Jankovic Marko, Leporale Matteo, Vittorioso Antonio, Costanzo Alberto, Nenni Angelo, Serra Marco Fabio, Emanuel Verde, Olivi Alessio, Quattrini Tommaso, Sforza Matteo.

 

Foto di Marika Torcivia.

 

Andrea Esposito

S.S. Lazio Nuoto

Sabato 4 febbraio, ore 16:00. Alla storica Goffredo Nannini di Firenze, va in scena una sfida che profuma di A1, tra due delle più antiche e titolate società del panorama acquatico italiano. La Lazio Nuoto incontra la R.N. Florentia, padrona di casa e seconda in classifica nel girone Sud di questa serie A2. Nell’11ª giornata, ultima di andata, i biancocelesti di Claudio Sebastianutti cercano continuità dopo il buon pareggio casalingo contro la Canottieri Napoli.

Di certo non sarà semplice: si gioca in un campo ostico, contro una squadra molto preparata e attrezzata per le zone più nobili della classifica. Tra l’altro, la Florentia ha perso l’ultima gara casalinga per 8-12 contro la Waterpolo Palermo e terrà sicuramente a far bene davanti ai propri tifosi. Allo stesso tempo, capitan Leporale e compagni hanno vissuto una buona settimana, complice anche un ritrovato entusiasmo, figlio del punto contro la Canottieri. La parola d’ordine ora è non fermarsi più: giocare da Lazio è l’unico modo per poter pensare di far punti a Firenze.

Queste le parole dell’allenatore della Lazio Nuoto Claudio Sebastianutti: «Andiamo a giocarci l’ultima partita del girone di andata con la consapevolezza che - tolta una squadra - il campionato è molto equilibrato e non esistono match proibitivi. Sicuramente Firenze è una delle trasferte più difficili della stagione, ma abbiamo la possibilità di affrontarla al meglio. Già dalla scorsa settimana l’infermeria si è iniziata a svuotare e così abbiamo potuto aumentare di nuovo la qualità degli allenamenti. Siamo pronti».

A disposizione del tecnico Claudio Sebastianutti per la trasferta di Firenze: Piccionetti Federico, Barigelli Calcari Adriano, Dominici Fabrizio, Giacomone Giorgio, Troiani Noah, Marini Luigi, Tresa Diego, Jankovic Marko, Leporale Matteo, Vittorioso Antonio, Costanzo Alberto, Nenni Angelo, Serra Marco Fabio, Emanuel Verde, Olivi Alessio, Quattrini Tommaso, Sforza Matteo.

 

 

Andrea Esposito

S.S. Lazio Nuoto

Sabato 21 gennaio, ore 14:00. Allo Stadio del Nuoto di Anzio, la Lazio Nuoto incontra il C.N. Latina nella 9ª giornata del campionato nazionale di serie A2, girone Sud. I biancocelesti di Claudio Sebastianutti - dopo le prime due sconfitte consecutive della stagione - vanno in cerca di riscatto e di 3 punti pesanti. Questa partita può lanciare le aquile di nuovo alla rincorsa del quarto posto che vale i play off. Oppure, dare un’altra piega al campionato e l’obbligo a iniziare a guardarsi dietro.

L’imperativo è rialzare la testa e conquistarsi con le unghie e con i denti una vittoria che darebbe più serenità a tutto l’ambiente. Dopo qualche settimana difficile e con tanti assenti, coach Sebastianutti e il suo staff hanno potuto finalmente lavorare con tutti gli effettivi in acqua. Gli acciaccati sono in via di ripresa e sono quasi tutti a scendere in acqua contro un Latina mai domo e che in casa ha finora sempre offerto prestazioni da squadra vera.

Queste le parole dell’allenatore della Lazio Nuoto Claudio Sebastianutti: «Domani è un crocevia importante per delineare i nostri obiettivi. Vincere ad Anzio contro il Latina significherebbe continuare a stare a ridosso delle prime e questo ci permetterebbe di lavorare con più tranquillità. Veniamo da due partite nelle quali abbiamo espresso la peggiore pallanuoto dall’inizio del campionato. Fortunatamente la rosa domani sarà più completa: è indispensabile una sterzata decisa per un netto cambio di direzione».

«Siamo pronti per la sfida di domani», commenta Antonio Vittorioso. Che continua: «Sappiamo che è una partita delicata e fondamentale per recuperare entusiasmo e punti in classifica. La squadra ha lavorato bene questa settimana, finalmente al completo. Abbiamo recuperato gli infortunati, i ragazzi delle giovanili hanno lavorato con intensità. Andiamo ad Anzio consapevoli delle difficoltà che ci saranno, ma con determinazione giusta per fare risultato. Forza Lazio sempre».

A disposizione del tecnico Claudio Sebastianutti per la trasferta di Ancona: Piccionetti Federico, Barigelli Calcari Adriano, Dominici Fabrizio, Giacomone Giorgio, Troiani Noah, Marini Luigi, Tresa Diego, Jankovic Marko, Leporale Matteo, Vittorioso Antonio, Costanzo Alberto, Nenni Angelo, Serra Marco Fabio, Emanuel Verde, Olivi Alessio, Quattrini Tommaso, Sforza Matteo.

 

Andrea Esposito

S.S. Lazio Nuoto

Sabato 28 gennaio, ore 18:30, la Lazio Nuoto torna in acqua al Centro Sportivo Le Cupole di Acilia per la 10ª giornata di serie A2. Ospite dei biancocelesti il Circolo Canottieri Napoli, storico club partenopeo tra i più antichi e titolati d’Italia. I giallorossi - allenati da Enzo Massa - sono tra le migliori squadre del girone Sud, secondi probabilmente solo alla Roma Vis Nova. Alle aquile di Claudio Sebastianutti serve una prova ben migliore delle ultime offerte tra Pescara e Latina per provare a impensierire i campani.

Le ultime due sconfitte subite alla ripresa del campionato non hanno intaccato volontà e determinazione negli allenamenti. In casa Lazio Nuoto, però, serve quanto prima tornare a fare punti. Sia per la classifica, sia per permettere soprattutto ai più giovani di potersi esprimere più liberamente in acqua e con maggiore serenità. Proprio la giovane età di larga parte del gruppo, fa sì che i biancocelesti siano davvero una squadra imprevedibile: che le aquile possano sorprendere anche la Canottieri Napoli.

Queste le parole del capitano biancoceleste Matteo Leporale: «Domani ci aspetta una gara difficilissima, sia per la qualità dell’avversario, sia per la nostra condizione mentale. Veniamo da due sconfitte contro squadre alla nostra portata. Nonostante questo, sono sicuro che faremo una partita attenta e determinata, cercando di limitare i tantissimi errori fatti nelle uscite precedenti».

Ricordiamo che è possibile assistere alla partita al Centro Sportivo Le Cupole di via Gino Bonichi 17 gratuitamente. Il match verrà anche trasmesso in diretta streaming sul canale You Tube della Lazio Nuoto.

A disposizione del tecnico Claudio Sebastianutti: Piccionetti Federico, Barigelli Calcari Adriano, Dominici Fabrizio, Giacomone Giorgio, Troiani Noah, Marini Luigi, Tresa Diego, Jankovic Marko, Leporale Matteo, Vittorioso Antonio, Costanzo Alberto, Nenni Angelo, Serra Marco Fabio, Emanuel Verde, Olivi Alessio, Quattrini Tommaso.

 

Andrea Esposito

S.S. Lazio Nuoto

Sabato 14 gennaio, ore 18:30, la Lazio Nuoto torna finalmente in acqua al Centro Sportivo “Le Cupole” di Acilia. Dopo quasi un mese di sosta per la pausa natalizia, le aquile di coach Sebastianutti affrontano il Pescara N & PN, ultimo in classifica. Per i biancocelesti, l’imperativo è tornare a fare i 3 punti che mancano addirittura dal 26 novembre, quando la Lazio vinse 11-12 a Palermo. Poi un solo punto - maturato al Foro Italico contro l’Olympic - e due sconfitte nel mese di dicembre.

Ripartire è quindi fondamentale per consolidare le proprie certezze e riprendere la corsa ai play off. Nonostante la squadra sia giovanissima, i senatori Leporale e Vittorioso stanno riuscendo a guidare il gruppo biancoceleste verso le zone medio alte della classifica. A loro, al serbo Marko Jankovic e a tutti i ragazzi più giovani il compito di far iniziare alla Lazio Nuoto il 2023 nel migliore dei modi. Il Pescara è affamato di punti e non sarà affatto semplice avere la meglio sugli abruzzesi. 

Queste le parole dell’allenatore biancoceleste Claudio Sebastianutti: «Al rientro dalla pausa, per fare punti in questo primo match, sarà fondamentale riuscire a riprendere immediatamente il ritmo partita. Ancora non siamo al completo e siamo lontani dall’essere una squadra matura, ma quando hai scontri diretti in casa questo conta poco. L’importante sarà ritrovare quella determinazione e voglia di vincere che più volte in questo campionato i ragazzi hanno dimostrato di avere».

Ricordiamo che è possibile assistere alla partita al Centro Sportivo Le Cupole di via Gino Bonichi 17 gratuitamente. Il match verrà anche trasmesso in diretta streaming sul canale You Tube della Lazio Nuoto.

A disposizione del tecnico Claudio Sebastianutti: Piccionetti Federico, Barigelli Calcari Adriano, Dominici Fabrizio, Giacomo Giorgio, Troiani Noah, Marini Luigi, Tresa Diego, Jankovic Marko, Leporale Matteo, Vittorioso Antonio, Costanzo Alberto, Nenni Angelo, Serra Marco Fabio, Emanuel Verde, Olivi Alessio, Quattrini Tommaso, Moroni Giacomo, Filippi Mattia.

 

Andrea Esposito

S.S. Lazio Nuoto

22
Gen
23

La Lazio Nuoto perde 13-9 con il Latina. I padroni di casa prendono il largo nella seconda metà della partita. Sebastianutti: “Abbiamo giocato male, per uscire da questa situazione c'è solo la via del lavoro”

Sconfitta amara della Lazio Nuoto con il Latina. I biancocelesti hanno perso 13-9 contro la formazione allenata da Perillo nella 9^ giornata del campionato di serie A2, girone Sud. Non basta una grande prestazione di Antonio Vittorioso autore di quattro gol per evitare il secondo ko del 2023. Dopo la prima metà della partita molto equilibrata terminata 4-4, i padroni di casa hanno costruito il vantaggio che gli ha permesso di vincere l'incontro 13-9. Ora in classifica la Lazio è al settimo posto con 10 punti. Sabato prossimo alle 18.30 nella piscina Le Cupole di Acilia, i biancocelesti affronteranno il Circolo Canottieri Napoli.

Il tecnico sul piano vasca della Lazio Nuoto, Claudio Sebatianutti: “Oggi non ci sono alibi, abbiamo giocato male. Per uscire da questa situazione c'è solo la via del lavoro. Dobbiamo pensare da squadra: il problema non è individuale, ma solo di organizzazione. Troverò io il modo di sistemare le cose. Dobbiamo allenarci duramente per tornare a fare punti”-

C.N. LATINA-S.S. LAZIO NUOTO 13-9

C.N. LATINA: M. Rossa, G. De Bonis 1, M. Salvatori, F. Tonon, F. Tarquini 1, G. Comuzzi 1, M. Giugliano 4, A. Lucci 2, E. Di Cori, S. Botto 1, F. Baraldi 2, A. Mele 1, F. Vulcano. All. Perillo

S.S. LAZIO NUOTO: F. Piccionetti, D. Tresa, F. Dominici, G. Giacomone, E. Verde, L. Marini 1, N. Troiani 1, M. Jankovic 2, M. Leporale, A. Vittorioso 4, A. Olivi, A. Nenni 1, M. Serra. All. Sebastianutti

Arbitri: Paoletti e Savino

Note

Parziali: 2-2 2-2 4-2 5-3 Usciti per limite di falli Tonon (Latina) e Leporale (Lazio) nel terzo tempo, Tarquini (Latina), Mele (Latina) e Verde (Lazio) nel quarto tempo. Ammonita la squadra S.S Lazio per simulazione nel terzo tempo. Espulso il tecnico Perillo (Latina) nel quarto tempo.

Foto di Marika Torcivia

L’ultimo sforzo prima della sosta natalizia è al Passetto di Ancona per la Lazio Nuoto. Nella 7ª giornata del campionato nazionale di serie A2, i biancocelesti affrontano il Vela Nuoto Ancona, in una delle trasferte più complicate di questo girone Sud. Le aquile di coach Sebastianutti vogliono chiudere al meglio questo 2022, per poter lavorare con più serenità durante le festività natalizie. A capitan Leporale il compito di condurre i più giovani in quella che si preannuncia una battaglia sportiva.

Tornare a Roma con dei punti sarebbe un risultato fantastico per una squadra così giovane. Quello del Passetto è oggi forse il campo più ostico di questo campionato di serie A2, per tanti motivi. Quanto di buono mostrato nei primi tre tempi del derby con l’Olympic deve essere riproposto, con tanto da migliorare invece nella fase di gestione della gara. Che è una cosa difficile per gruppi maturi, figuriamoci per uno con un’età media così bassa come quello biancoceleste.

Queste le parole dell’allenatore della Lazio Nuoto Claudio Sebastianutti: «Per riuscire a rimanere nella zona alta è indispensabile fare punti in trasferta. Credo poi che queste partite fuori casa siano ancor più importanti per un gruppo come il nostro, perché danno tanto sotto il profilo della crescita individuale per i più giovani e collettiva come squadra».

A disposizione del tecnico Claudio Sebastianutti per la trasferta di Ancona: Piccionetti Federico, Barigelli Calcari Adriano, Dominici Fabrizio, Giacomo Giorgio, Troiani Noah, Marini Luigi, Tresa Diego, Jankovic Marko, Leporale Matteo, Vittorioso Antonio, Costanzo Alberto, Nenni Angelo, Serra Marco Fabio, Emanuel Verde, Olivi Alessio, Quattrini Tommaso, Sforza Matteo.

 

 

Andrea Esposito

S.S. Lazio Nuoto

 

Foto di Antonio Fraioli

Altri articoli...