Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookies Policy

12
Feb
22

I biancocelesti perdono alla prima del 2022. La Lazio tiene testa a Salerno, ma deve cedere nel finale. Serra al debutto in A1: “Che emozione, vicini all'impresa”. Sebastianutti: “Passi in avanti nonostante la sconfitta”

Ripresa di campionato sfortunata per la Lazio Nuoto. Nel recupero della 13ª giornata i biancocelesti hanno perso 9-7 contro Salerno. Nonostante un buon primo tempo, la Lazio cala alla distanza e cade sotto i colpi degli ospiti, favoriti alla vigilia. Con orgoglio e personalità però i biancocelesti tengono duro fino alla fine. Purtroppo qualche disattenzione in fase difensiva condanna gli uomini di Sebastianutti. Debutto da titolare convincente in A1 per il portiere Marco Serra, con Rossa reduce da un lungo stop e non ancora al meglio della condizione.

Partita emozionante nel primo tempo. Gli ospiti vanno avanti di due gol, poi i padroni di casa rimontano con le reti in rapida successione di Leporale, Paskovic e Augusti. Dopo il pari di Luongo, ancora Augusti. Alla lunga, però viene fuori il Salerno con Michele Luongo protagonista della partita con tre gol. Al giro di boa il risultato è di 5-5, poi gli ospiti giocano meglio la seconda parte della gara e si portano a casa i tre punti. La Lazio può recriminare anche per le varie occasioni sciupate in superiorità numerica.

Le dichiarazioni del portiere Marco Fabio Serra: “Ci speravo, nel secondo tempo ho iniziato a crederci, ma all'ultimo ci hanno beffato. Mi prendo le mie responsabilità, ma loro hanno molti punti più in classifica e la differenza si è vista. Volevamo i tre punti, che potevano dare fiducia ma non è andata male. Siamo cresciuti tanto in questi due mesi di stop. Abbiamo lavorato soprattutto sulla tecnica. Non mi aspettavo questo debutto, sono molto contento della prestazione e faccio un in bocca al lupo a Manuel Rossa per un pronto rientro”.

Il tecnico sul piano vasca della Lazio Nuoto, Claudio Sebastianutti: “Il divario c'è, ma oggi non si è visto. Siamo stati bravi. Nonostante la sconfitta sono soddisfatto. Abbiamo visto passi in avanti, i due mesi di stop ci hanno fatto bene. Salvarci sarà un'impresa, ma sono abituato alle rimonte che abbiamo fatto negli ultimi anni. Nelle prossime sei partite voglio vedere una Lazio così, ma vincente. Serra? Ha fatto una partita importante”.

SS LAZIO NUOTO-RN SALERNO 7-9

SS LAZIO NUOTO: M. Rossa, M. Ferrante, D. Vitale, J. Gambin, A. Vitale 1, L. Marini, D. Caponero, V. Paskovic 1, M. Leporale 2, S. Augusti 3, L. Checchini, A. Nenni, M. Serra. All. Sebastianutti
RN SALERNO: S. Santini, M. Luongo 3, U. Esposito, C. Sanges 1, M. Gluhaic 2, G. Spatuzzo, M. Tomasic 1, N. Cuccovillo 1, M. Elez 1, G. Parrilli, A. Fortunato, D. Pica, G. Taurisano. All. Citro
Arbitri: Ercoli e Castagnoli

Parziali: 4-3 1-2 0-2 2-2. Uscito per limite di falli Esposito (S) nel quarto tempo.

Superiorità numeriche: S.S Lazio Nuoto 3/8 + un rigore e R.N Nuoto Salerno 3/7

Sabato 12 febbraio, ore 18:00, riparte il campionato di serie A1 per la Lazio Nuoto. Nella 13ª giornata, ultima del girone di andata, coach Sebastianutti e i suoi ragazzi affrontano la Rari Nantes Salerno. Al Foro Italico, i biancocelesti hanno l’opportunità di centrare la prima vittoria del proprio campionato nel recupero di una gara che era in programma l’8 gennaio. Poi il rinvio, la sospensione causa aumento di contagi e una gara ufficiale che manca ben dal 18 dicembre.

Per tanti motivi, quindi, non potrà essere una partita semplice. Dopo quasi due mesi di stop, riprendere a giocare e ritrovare subito il ritmo partita è cosa complicata. Tra l’altro, il Salerno - settimo a quota 15 punti - ha già giocato in questo 2022 i recuperi contro Brescia e Recco. Ma le aquile di capitan Leporale scenderanno in acqua - come sempre - per dare il massimo e ottenere 3 punti che darebbero grande slancio per questa seconda parte di stagione. In cui la Lazio ha la voglia e il dovere di giocarsi fino all’ultimo l’agognata salvezza.

Queste le parole dell’allenatore della Lazio Nuoto, Claudio Sebastianutti: «In vista dell’inizio del girone di ritorno - con la nuova formula che prevede solo sei match - quest’ultima giornata di andata diventa un crocevia fondamentale per provare a raggiungere le altre squadre. Il Salerno di contro avrà bisogno dei 3 punti per assicurarsi la partecipazione al girone delle prime sette. Di certo quindi non mancheranno le motivazioni, per entrambe c’è in palio tantissimo».

Ancora coach Sebastianutti: «Tra noi e la squadra di Matteo Citro ci sono ben 14 punti di differenza. Il Salerno è stato capace di vincere partite importanti, sarà dura ma in questo periodo di stop abbiamo lavorato bene: spero si possano vedere dei passi in avanti. Unico rammarico è non poter contare ancora una volta sull’aiuto del nostro pubblico. L’impianto del Foro Italico non è ancora pronto ad accogliere i nostri tifosi. Spero che questa situazione si risolva presto per poterli avere nei prossimi scontri diretti».

Il match - ancora a porte chiuse - sarà trasmesso in live streaming sul canale YouTube della S.S. Lazio Nuoto.

Ecco i 15 convocati dell’allenatore biancoceleste, che deve ancora sciogliere le ultime riserve per il match contro i campani: Rossa, Ferrante, Vitale D., Gambin, Vitale A., Marini, Caponero, Paskovic, Leporale, Augusti, Checchini, Nenni, Plumpton, Masi, Serra. In panchina: Claudio Sebastianutti e Andrea Perazzetti.

 

 

Andrea Esposito

S.S. Lazio Nuoto

La Lazio Nuoto si è ufficialmente iscritta alla 14ª edizione dell’HaBa WaBa International Festival! Il torneo più importante del mondo per le categorie U10 e U12 si svolgerà come ogni anno al Bella Italia & EFA Village di Lignano Sabbiadoro, da sempre location ospitante della manifestazione. Dal 19 al 26 giugno 2022, quindi tante giovani aquile voleranno in Friuli per lanciarsi in una esperienza indimenticabile e altamente formativa per lo sport e nella vita.

Nella scorsa edizione - la prima in era Covid - la Lazio Nuoto ha partecipato con grande successo e in piena sicurezza. A rappresentare i colori biancocelesti due squadre U12 e una U14, arrivata in finale nel torneo gold e sconfitta dai pari età ungheresi del YBL Waterpolo Club. Quest’anno, invece, la Lazio ha iscritto all’evento una squadra U12 e una U10. Dato il rinvio dei campionati federali, non si sa quando termineranno e la partecipazione dell’U14 non è al momento in programma. 

Ma cos’è HaBa WaBa? Parliamo della manifestazione di pallanuoto giovanile più grande e importante del mondo, riservato a bambini provenienti da ogni angolo del globo. I numeri parlano da sé e non hanno bisogno di troppe presentazioni. Dalla 1ª edizione - nel giugno 2008 - a oggi hanno partecipato club provenienti da 25 paesi diversi: nel solo 2019 il Festival ha radunato 136 squadre, oltre 1.500 bambini e più di 4.000 partecipanti totali.

L’evento è organizzato dalla Waterpolo Development, organizzazione no profit fondata nel 2006, da alcuni tra i più importanti personaggi della pallanuoto mondiale come Ratko Rudic, Gabriele Pomilio, Manuel Estiarte, Alessandro Campagna e altri campioni della waterpolo: l’obiettivo è diffondere l’amore per la pallanuoto e i nobili valori dello sport e della convivenza civile. Passione, etica e fair play sono le parole chiave alla base del movimento HaBa WaBa, che si sposa a pieno con i valori portati avanti da sempre dal sodalizio biancoceleste.

Queste le parole di Daniele Ruffelli, allenatore della Lazio Nuoto: «Non vediamo l’ora di partecipare a questa manifestazione. Non solo per il torneo in sé, ma perché significherebbe un ritorno alla normalità per questi bambini, che da troppo tempo sono sacrificati tra chiusure, quarantene e difficoltà varie. Come Lazio abbiamo il dovere di guardare avanti e far tornare a giocare queste generazioni».

Ancora coach Ruffelli: «Crediamo fortemente che lo spirito di un evento meraviglioso come HaBa WaBa sia contagioso per tutte le parti: bambini, genitori, tecnici, arbitri e organizzatori. È quello che ci serve per guardare al futuro, verso la definitiva ripresa che tutti aspettiamo. Lo scorso anno abbiamo ottenuto un grande risultato con la squadra U14 guidata da Iacopo Spagnoli e questo deve rendere i nostri aquilotti ancor più orgogliosi e vogliosi di confrontarsi con squadre provenienti da tanti Paesi diversi».

 

Andrea Esposito

S.S. Lazio Nuoto

10
Feb
22

La Lazio Nuoto è lieta di ufficializzare l’arrivo di Ben Plumpton. Dopo Jamie Gambin, sbarca un altro maltese nella Capitale tra le fila dei biancocelesti. Il ventitreenne sarà disponibile dalla gara di sabato 12 febbraio contro la R.N. Salerno e si allena con la prima squadra biancoceleste già da alcune settimane. L’ambientamento di Ben è andato più che bene: compagni e allenatore hanno scoperto un giocatore rapido, capace di giocare in più ruoli.

Plumpton, attaccante veloce e dotato di buon tiro, agirà prevalentemente dalla parte buona dello scacchiere di coach Claudio Sebastianutti. Cresciuto a Malta nel San Giljan A.S.C., nel 2016/17 Ben ha giocato nel Posillipo, altro storico club della pallanuoto italiana. Nel 2020, invece, è stato nominato Player of the Year dalla Aquatic Sports Association. Una freccia in più nell’arco biancoceleste per provare a centrare l’obiettivo salvezza: benvenuto alla Lazio, Ben!

 

 

Andrea Esposito

S.S. Lazio Nuoto

Ci siamo, finalmente la Garbatella è di nuovo a disposizione di tutti gli utenti.
La segreteria ha riaperto e sia oggi che domani sarà possibile recarsi in loco per tutte le informazioni del caso. In alternativa è possibile contattare il numero di telefono 345 2321258.
La piscina invece sarà attiva da lunedì.
A farci visita oggi, l'ex atleta della Lazio Nuoto, regista e attore Nanni Moretti, al fianco del nostro presidente Massimo Moroli e di Enrico Malvestiti!
ORARI SEGRETERIA:
VENERDÌ 28 GENNAIO ORE 9:00 - 14:00
SABATO 29 GENNAIO ORE 9:00 - 14:00
APERTURA IMPIANTO E PISCINA DA LUNEDÌ 31 GENNAIO RIPRENDONO I CORSI SETTIMANALI E IL NUOTO LIBERO
CON GLI STESSI ORARI DEL PASSATO.

Domenica 13 febbraio alle ore 17:00 inizierà l’avventura della Lazio Nuoto nella serie A2 femminile. Tra le mura amiche della piscina “Le Cupole” di Acilia, le aquile di coach Flavia Muccio esordiscono contro il Cosenza Pallanuoto. Dopo la promozione dalla serie B ottenuta nella scorsa stagione, l’obiettivo del club biancoceleste è quello di mantenere la categoria e di avviare un forte movimento in rosa anche a livello giovanile.

A proposito delle più piccole, sabato 12 febbraio esordirà - sempre in casa - anche l’U14, la prima, storica categoria a debuttare in un campionato giovanile con la calottina della Lazio Nuoto. Avversarie di turno saranno le leonesse della Roma Vis Nova.

Ecco il roster della serie A2 biancoceleste, davvero pieno di ragazze giovani e giovanissime, alcune in prestito dal Vis Nova e una dal Cosenza:

De Santis Arianna 

Carocci Giulia

Mandelli Alice (K)

Pecchioli Giorgia

Esposito Margherita

Giglioli Matilde

Tori Chiara (VK)

Brandani Rebecca Erja

Basile Maria Celeste

Rambaldi Guidasci Giulia

Maggi Angela

Rovetta Alessandra

 China Greta

Malacalza Cecilia

Comitini Arianna

Cellucci Giulia

 

Per una prova con la leva pallanuotistica maschile e femminile della Lazio Nuoto, puoi contattare per info il numero 06 45752581.

 

 

Andrea Esposito

S.S. Lazio Nuoto

È stato un percorso lungo quello che ha portato alla riassegnazione dell’impianto della Garbatella alla Lazio Nuoto, una vicenda che ha arrecato un danno enorme alla storica società biancoceleste e a tutti coloro che frequentano la piscina.

Un danno che ha colpito un intero quartiere, che vede nei nostri colori un punto di riferimento sportivo e sociale.

La Lazio Nuoto è stata vittima delle decisioni prese dalla precedente Amministrazione capitolina e solo dopo tre sentenze favorevoli di fronte alla giustizia amministrativa e un cambio di giunta, ha potuto veder riconosciuti i propri diritti.

Siamo ormai pronti a ripartire, ma tante sono le difficoltà che abbiamo dovuto risolvere e che stiamo ancora risolvendo.

IMPIANTO DI RISCALDAMENTO - La struttura è stata riconsegnata con diverse problematiche agli impianti che impedivano il riscaldamento dell’acqua della piscina, e che abbiamo dovuto risolvere con ulteriori oneri a nostro carico.

UTENZE - Il gestore precedente ha rifiutato la voltura delle utenze costringendo la Lazio Nuoto ad attendere passivamente, senza poter intervenire, il distacco; per poi chiedere la riattivazione, che in questa fase di emergenza covid ha dei tempi lunghi e non dipendenti in alcun modo dalla nostra società.

Acqua e Gas sono stati finalmente riattivati, manca ancora la luce che il gestore di energia ci ha assicurato verrà riattivata a breve, consentendo anche alla segreteria di poter riprendere a lavorare.

VOUCHER E SOSTEGNO AGLI UTENTI DEL PRECEDENTE GESTORE – La Lazio, come ha sempre dichiarato, ribadisce l’impegno a riconoscere i voucher emessi ai nostri iscritti. Inoltre la Lazio Nuoto si farà carico delle somme versate al precedente gestore, nonostante non gli spetti, scontando sia le stesse somme dai nuovi abbonamenti, sia il pagamento della quota di iscrizione.

Ci teniamo a sottolineare che queste quote rappresenteranno un passivo per la nostra società, che ha deciso di muoversi in questa direzione proprio perché comprende quanto tutta questa vicenda abbia danneggiato in primis proprio chi frequenta l’impianto.

CONSIGLIO DI STATO – Vi abbiamo già informati degli esiti, tutti a nostro favore, dei due ricorsi al Tar e di quello al Consiglio di Stato, che hanno definitivamente sancito l’assegnazione della piscina della Garbatella al nostro sodalizio.

Smascherando così, di volta in volta, i diversi proclami di chi - millantando e/o mistificando la realtà - ha invece raccontato a più riprese di una situazione diversa e immaginaria. E continua a farlo.

Per questo motivo dobbiamo darvi brevemente conto, per tramite di chi è realmente titolato a farlo, della nuova pronuncia del Consiglio di Stato, ordinanza n. 167 del 17 gennaio 2022, che per la quarta volta ha decretato il successo delle ragioni della Lazio Nuoto.

“La vicenda giudiziaria, nel merito, si è definitivamente conclusa – spiega l’avvocato Daniele Sterrantino, vicepresidente della Lazio Nuoto, che ha condotto per il nostro sodalizio l’intera vicenda giudiziaria - Il precedente gestore ha avanzato però ricorso al Consiglio di Stato per revocazione, ovvero per un presunto errore di fatto nelle diverse sentenze intervenute. Ipotesi possibile, ci mancherebbe, ma che nel caso di specie appare francamente del tutto inesistente. Tanto che per la prima volta anche l’Avvocatura di Roma Capitale ha portato avanti le nostre ragioni, eccependo fortemente l’infondatezza e la stessa ammissibilità del ricorso presentato.

Il Consiglio di Stato [nell’ordinanza sopra citata] ha infatti già rigettato l’istanza di sospensione avanzata ed ha anticipato il loro definitivo diverso convincimento,” condannando peraltro la Maximo al pagamento delle spese di lite.

Anche alla luce di queste parole, come peraltro già comunicato dall’Amministrazione capitolina, vi possiamo pertanto confermare che a brevissimo la Lazio Nuoto sottoscriverà il nuovo contratto di concessione, e – insieme - potremo definitivamente lasciarci alle spalle questo brutto periodo.

 

Altri articoli...