Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookies Policy

Da venerdì 15 a domenica 17 ottobre, gran bella esperienza per i giovani della Lazio Nuoto all'VIII edizione del torneo Città di Perugia. A due giorni dalla fine della manifestazione, abbiamo raccolto le parole dei tecnici dell'U16 e dell'U14 biancocelesti, che hanno conquistato il secondo posto generale nella manifestazione.
Daniele Ruffelli: «Il torneo Eurochocolate, che ormai abbiamo inserito nella programmazione annuale, ha acquistato negli anni importanza e prestigio. Le squadre ambiscono a partecipare e il livello tecnico generale sale ogni anno. Merito di una straordinaria organizzazione e di una lungimiranza nell’accoppiare i risultati delle categorie U14 e U16, oltre al fatto che in questo periodo dell’anno ci sono poche occasioni per disputare partite di un certo livello.
Inoltre è un momento importante di confronto e condivisione sia per gli atleti che per i tecnici».
Iacopo Spagnoli: «Perugia è diventata una tappa fondamentale nel nostro processo di crescita. Molti ragazzi dell'U14 erano alle prime esperienze con una pallanuoto più matura. Confrontarsi con realtà importanti del panorama nazionale non può che offrire spunti interessanti a noi tecnici e soprattutto un ottimo bagaglio esperienziale ai ragazzi.
Il gruppo giovane e inesperto ha sfiorato la finalissima, ma si é prontamente riscattato riuscendo a centrare il bronzo in una finale ben interpretata contro Bogliasco. Ma al di là del risultato finale, il torneo ha evidenziato aree di miglioramento su cui già da questa settimana dovremo lavorare sodo».