Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookies Policy

04
Dic
21

I biancocelesti perdono il derby 12-11. Non basta la reazione nel finale. Sebastianutti: «Sconfitta pesante, ma non molliamo»

La Lazio Nuoto combatte ma perde di misura il derby della 10^ giornata di serie A1. Finisce 12-11 per la Roma che ha di fatto costruito il successo nel primo tempo terminato 4-2. I biancocelesti hanno reagito con orgoglio raggiungendo il pareggio (6-6) nel terzo tempo. Nell'ultimo parziale la Roma allunga sul 12-9, ma la Lazio non molla e va due volte a segno con Vitale e Augusti nel finale. Purtroppo non basta. Finisce 12-11 per la squadra di Tafuro. Nella Lazio da sottolineare il poker di Ferrante. Sabato 11 al Foro Italico la prossima sfida contro la Telimar Palermo.

Il tecnico della Lazio Nuoto, Claudio Sebastianutti: «Innanzitutto faccio i complimenti a Massimo Tafuro e ai suoi ragazzi. È stata una sconfitta pesante, ma è dai ko importanti che un atleta può crescere molto e migliorarsi. Il valore importante che ci tramandiamo dal 1900 è quello di non mollare mai e da lunedì dobbiamo tornare a lavorare in vasca cercando di eliminare gli errori che facciamo in partita».

ROMA NUOTO - SS LAZIO NUOTO 12-11 (4-2 2-3 3-2 3-4)

ROMA NUOTO: F. De Michelis, M. Ciotti 3, J. Di Santo, F. Faraglia 2, P. Faraglia 2, A. Tartaro, M. De Robertis 1, Ballarini, S. Boezi 2, S. Calic 1, M. Spione 1, G. Di Mario, M. Maizzani. All. Tafuro

SS LAZIO NUOTO: M. Rossa, M. Ferrante 4, R. Maddaluno, J. Gambin, A. Vitale 3, L. Marini, D. Caponero, V. Paskovic 1, M. Leporale 1, S. Augusti 1, L. Checchini 1, A. Nenni, M. Serra. All. Sebastianutti

Superiorità numeriche: Roma 3/7 e Lazio 1/4

Arbitri: Nicolosi e Ricciotti

Note: nessun giocatore uscito per limite di falli. 

E derby sia. La 10ª giornata di serie A1 inizia con Roma Nuoto - Lazio Nuoto. L’anticipo di venerdì 3 dicembre, ore 19:30, è il match clou di questo turno di campionato. Si affrontano le due romane, entrambe a 1 punto in classifica, in una partita che - come non mai - vale 3 punti pesantissimi in chiave salvezza. Il Foro Italico - purtroppo - sarà ancora a porte chiuse, riempito parzialmente solo dalle giovanili delle due squadre. La gara sarà trasmessa in live streaming sul canale YouTube dei giallorossi.

Clima giusto in casa Lazio Nuoto, con i senatori biancocelesti che stanno cercando di spiegare ai nuovi arrivati il peso emotivo della partita. Fondamentale la cena di squadra - insieme alla serie A2 femminile - fatta all’inizio di questa settimana. Un’occasione per stare insieme, guardarsi negli occhi e cementare il gruppo in un momento delicato della stagione. La Lazio è tradizione, memoria storica e sportiva di questa Eterna Città da più di cento anni. A chi scende in acqua l’onore e il dovere di dare tutto per questi colori.

Queste le parole dell’allenatore della Lazio Nuoto, Claudio Sebastianutti: «È un derby che vale tantissimo in chiave salvezza. Ma non per questo è importante vincerlo: certe partite vanno al di fuori dal contesto della classifica. Molti di noi sono nuovi e stanno capendo in queste ore che - oltre a un aspetto tecnico/tattico - ne esiste uno soprattutto emotivo. Di appartenenza. Deve essere sentito nel modo giusto e riportato in acqua».

Ecco i 13 convocati scelti dall’allenatore biancoceleste per il match contro la Roma Nuoto: Rossa, Ferrante, Maddaluno, Gambin, Vitale A., Marini, Caponero, Paskovic, Leporale, Augusti, Checchini, Nenni, Serra. In panchina: Claudio Sebastianutti e Andrea Perazzetti.

 

Andrea Esposito

S.S. Lazio Nuoto

27
Nov
21

I biancocelesti falliscono l'appuntamento con la prima vittoria in campionato. Il Quinto vince 15-8. Buone notizie da Augusti, autore di una tripletta. Sebastianutti: “Loro squadra di alto livello, ora il derby”.

È arrivata un'altra sconfitta per la Lazio Nuoto ancora a secco di successi in questo campionato. Nella 9^ giornata di serie A1, il Quinto ha superato i biancocelesti per 15-8. Inizio subito in salita per i padroni di casa che sciupano troppe occasioni in superiorità numerica (alla fine saranno appena quattro gol su tredici possibilità). I liguri vanno subito avanti e chiudono il primo tempo 4-2 per poi allungare nei parziali successivi trascinati da Nora, Figari e un Gitto in gran forma. La Lazio non riesce a tenere testa agli avversari nonostante la buona prestazione di Sven Augusti, autore di una tripletta. Ferrante espulso nel secondo tempo per gioco violento.

L'allenatore della Lazio Nuoto, Claudio Sebastianutti“Quando si perde con uno scarto così ampio sono tante le cose che non vanno. I nostri punti li dobbiamo cercare con altre squadre. Il Quinto non aveva la classifica che meritava e oggi lo ha dimostrato. Sabato prossimo cercheremo di rifarci con la Roma”.

SS LAZIO NUOTO-IREN GENOVA QUINTO 8-15

SS LAZIO NUOTO: M. Rossa, M. Ferrante, D. Vitale, J. Gambin 2, A. Vitale 1, L. Marini, D. Caponero, V. Paskovic 1, M. Leporale 1, S. Augusti 3, L. Checchini, A. Nenni, M. Serra. All. Sebastianutti

IREN GENOVA QUINTO: P. Pellegrini, N. Gambacciani, A. Di Somma 2, L. Dellacasa 2, F. Panerai 1, R. Ravina, A. Fracas 1, A. Nora 4, N. Figari 2, L. Bittarello 1, M. Gitto 2, M. Guidi, Valle. All. Del galdo

Arbitri: Frauenfelder e Calabrò

Sabato 27 e domenica 28 novembre si sono svolti a Riccione i Campionati Italiani Assoluti FINP in vasca corta. Grande partecipazione e ottimi risultati per gli atleti della Lazio Nuoto, che hanno ben figurato nella due giorni romagnola. Il bilancio finale è di ben 23 medaglie, di cui 12 ori, 7 argenti e 4 bronzi. I biancocelesti si sono piazzati terzi, dietro solo alla Polha Varese e al Centro Sportivo Portici nella classifica generale.

Da sottolineare il record europeo di Federico Bassani sui 100 misti e quello italiano di Daniela Palazzetti, sempre nella stessa specialità . Palazzetti ha trionfato anche nei 100 rana. Non fa più notizia l’oro conquistato da Antonio Fantin, plurimedagliato a Tokyo, nei 100 stile libero, la gara regina del nuoto.

Queste le parole di Gianluca Cacciamano, responsabile tecnico della Lazio Nuoto paralimpica: «Il Campionato Italiano Assoluto in vasca corta è ritornato dopo due anni di stop forzato. Finalmente è stato possibile riproporre questa gara, che porta sempre delle prestazioni interessanti. I nostri ragazzi sono andati a medaglia e hanno ben figurato, anche contro avversari reduci da Tokyo 2020. Considerando anche che abbiamo ripreso la preparazione solo i primi di ottobre, siamo molto soddisfatti e contenti di come abbiamo partecipato all’evento».

La speranza che questi risultati portino altri nuotatori disabili ad avvicinarsi alla nostra squadra che ricordiamo si allena presso il CPP di Roma alle Tre Fontane zona Eur.

 

Andrea Esposito

S.S. Lazio Nuoto

Le fatiche della Lazio Nuoto. La terza della settimana si chiama S.C. Quinto, ospite domani sabato 27 novembre - ore 17:00 - al Foro Italico per la 9ª giornata di serie A1. Dopo le due sconfitte rimediate contro le più attrezzate Savona e Trieste, i biancocelesti tornano a giocare tra le mura amiche, in un importante scontro diretto per la salvezza. 

I liguri, infatti, viaggiano a quota 3 punti in classifica, due lunghezze avanti alle aquile di coach Sebastianutti. Fondamentale - a dir poco - ottenere un risultato positivo, anche per arrivare poi con maggiore tranquillità al derby del 4 dicembre. Ma quella sarà un’altra storia. Oggi il focus è tutto sulla partita contro il Quinto. Capitan Leporale e compagni - soprattutto i più anziani in casa Lazio - sono abituati a lottare con le unghie e con i denti per ottenere la permanenza in A1. Lo faranno anche stavolta.

Queste le parole dell’allenatore della Lazio Nuoto, Claudio Sebastianutti: «Siamo consapevoli che la classifica del Quinto non è veritiera. A differenza delle altre in zona salvezza, ha ancora molti punti a disposizione. Sappiamo anche che ha un roster di alto livello, ma domani tutto questo conterà poco perché giochiamo in casa e abbiamo assolutamente bisogno di fare punti. Mi aspetto una Lazio concreta».

Ecco i 13 convocati scelti dall’allenatore biancoceleste per il match contro il Quinto: Rossa, Ferrante, Vitale D., Gambin, Vitale A., Marini, Caponero, Paskovic, Leporale, Augusti, Checchini, Nenni, Serra. In panchina: Claudio Sebastianutti e Andrea Perazzetti.

 

Andrea Esposito

S.S. Lazio Nuoto

La prima vittoria della Lazio Nuoto in una gara ufficiale della stagione è degli U18A, che allo Zero9 Stadium battono 19-0 l’Anzio Waterpolis. Partita mai in discussione, con le giovani aquile subito avanti e brave a incrementare il vantaggio acquisito con il passare dei minuti.
 
Mattatore del match Bellantoni, autore di 6 reti, con quasi tutti i giocatori biancocelesti di movimento in rete. Clean sheet per i due portieri, impiegati due tempi ciascuno. Il girone eliminatorio per accedere alle migliori 24 squadre d'Italia di categoria non poteva iniziare meglio di così.
Le parole dell'allenatore dei biancocelesti, Daniele Ruffelli: «Felici di iniziare una nuova stagione e di essere tornati a giocare. Ci aspetta un anno lungo e faticoso, importante aver iniziato bene».
S.S. LAZIO NUOTO: Sforza, Notarini 2, Benedetti 1, Guglietti 1, Quattrini 1, Lupidi, Masi 2, Bellantoni 6, Nenni 3, Troiani 1, Costanzo 2, Dominici, Michelangeli. TPV: Daniele Ruffelli.
 
Note: Michelangeli in porta da inizio terzo tempo. Usciti per limite di falli Olan (A), Masi (L) e Dominici (L), tutti nel quarto tempo. 
 
Arbitro: Tiziano Petrini.
 

Impegno infrasettimanale complicato per la Lazio Nuoto, che mercoledì 24 novembre vola a Trieste per l’8ª giornata di serie A1. Alle ore 19:00 l’inizio del match, con i biancocelesti a sfidare la squadra quarta in classifica, capace di fermare sul pari Palermo e Ortigia fuori casa e di vincere con l’AN Brescia campione d’Italia tra le mura amiche della Bianchi. Quasi una mission impossible per le aquile di capitan Leporale, pronte a dare il tutto per tutto come sempre.

Il ciclo di tre partite ravvicinate - che si concluderà sabato 27 al Foro Italico contro il Quinto - non concede troppo tempo per pensare e correggere gli errori dello scorso match contro il Savona. Senza troppi allenamenti nelle braccia, l’importante sarà mantenere alta la concentrazione e trovare le energie per onorare al meglio ogni impegno. È chiaro che poi la gara con il Quinto - e quella con la Roma Nuoto sabato 4 dicembre - avranno un peso diverso in termini di punti da conquistare.

Queste le parole del numero 5 della Lazio Nuoto, Alessandro Vitale: «Partita fuori casa, sarà difficile. Alla Bianchi ha perso anche il Brescia. Trieste è una squadra completa, dovremo stare attenti a non subire la loro fisicità e il loro ritmo. Ovviamente poi ogni partita è a sé, quindi andremo lì per giocarcela al massimo delle nostre possibilità e cercando di limare soprattutto gli errori difensivi che abbiamo commesso contro il Savona».

I 13 convocati scelti dal coach Claudio Sebastianutti sono: Rossa, Ferrante, Vitale D., Gambin, Vitale A., Marini, Caponero, Paskovic, Leporale, Augusti, Checchini, Nenni, Serra.

 

Andrea Esposito

S.S. Lazio Nuoto

Altri articoli...