Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookies Policy

IN DATA 30/12/2021, ALLE ORE 16, AL TERMINE DI VICISSITUDINI AMMINISTRATIVE E GIUDIZIARIE CHE NON AVREBBERO DOVUTO MAI AVER LUOGO, SIAMO RIENTRATI IN POSSESSO DELL’IMPIANTO.

IL NOSTRO UNICO PENSIERO È DI RIAPRIRE QUANTO PRIMA POSSIBILE LE ATTIVITÀ IN MODO DA CREARE LE MINORI TURBATIVE E POTERVI RENDERE I NOSTRI SERVIZI NEL CLIMA DI SERENITÀ E AFFIDABILITÀ CON CUI ABBIAMO SEMPRE OPERATO IN QUESTA PISCINA.

STIAMO PERCIÒ GIÀ LAVORANDO PER VELOCIZZARE AL MASSIMO LA SOLUZIONE DI TUTTE LE PROBLEMATICHE ACCERTATE ALLA CONSEGNA DELLA STRUTTURA: GUASTI DELLE CALDAIE – DISTACCO IMMEDIATO SENZA VOLTURA DELLE UTENZE DI LUCE, GAS, ACQUA E TELEFONO – CONTRATTI FIDEIUSSORI E ASSICURATIVI – ITER BUROCRATICI – RIFIUTO DEL PRECEDENTE GESTORE A RAGGUAGLIARCI SULLA FORMAZIONE DEI GRUPPI DI LEZIONE DEGLI ATTUALI ISCRITTI E SULLA LORO SITUAZIONE AMMINISTRATIVA PER IL CORRENTE MESE DI GENNAIO - ECC.

VI ASPETTIAMO CON ENTUSIASMO E VI MANDIAMO UN GRANDE ABBRACCIO.

 

INFORMAZIONI E ISCRIZIONI DA MARTEDÌ 4 GENNAIO 2022                                               

ORARIO PROVVISORIO IN ATTESA RISTABILIMENTO UTENZE E FUNZIONALITÀ CALDAIE 

LUNEDÌ -  SABATO  9,00 -16,30     CELL. 3452321258

31
Dic
21

LAZIO, BENTORNATA A CASA

Post in Pallanuoto
by Super User

Dopo una lunga battaglia oggi la Lazio Nuoto torna nell’impianto della Garbatella che ha gestito per oltre 30 anni. La società biancoceleste, che porrà ora velocemente in essere tutte le necessarie pratiche burocratiche per la riapertura al pubblico, ritrova così la propria casa di viale Giustiniano Imperatore.

In mattinata i rappresentanti del Dipartimento Sport di Roma Capitale hanno infatti effettuato il sopralluogo e consegnato le chiavi della piscina al presidente Massimo Moroli. Una giornata di festa che ripaga, almeno in parte, gli anni di sofferenza sia umana che sportiva ingiustamente patiti dalla società stessa e da tutta la grande famiglia biancoceleste. A fare le spese di questa assurda vicenda sono stati infatti, in primo luogo, i ragazzi, le famiglie e tutte le persone che frequentavano con gioia la piscina e a cui va il primo pensiero della Lazio Nuoto.

Il Presidente Massimo Moroli: “Sono stati due anni molto duri, sappiamo che ci sono ancora da risolvere diversi problemi di carattere burocratico prima di mettere in funzione a pieno regime la struttura, ma sappiamo anche che come noi tutti gli utenti hanno sofferto tanto per questo continuo passaggio di gestioni. Per questo cercheremo di venire incontro quanto più possibile alle esigenze di tutti. Confidiamo nella nuova Amministrazione capitolina, con cui ci sembra di aver finalmente ritrovato quel dialogo naturale andato purtroppo perso negli scorsi anni. Ed a cui rivolgiamo il nostro ringraziamento e l'auspicio di poter intraprendere un cammino importante insieme. Come merita un simbolo della nostra città, come la Lazio Nuoto, e l'intera comunità”.

Grande risultato per l’U14 biancoceleste di Iacopo Spagnoli, che - tra mille difficoltà - batte 11-8 la Roma Nuoto e conquista la 30ª edizione del torneo Aleandro Tafuro. Grande soddisfazione per questo traguardo, raggiunto in una delle manifestazioni storiche e più importanti della pallanuoto - romana e non solo. Siamo sicuri che questo sarà per tutti i nostri aquilotti un punto di partenza per proseguire con ancora più determinazione nel loro percorso di crescita.

Queste le parole dell'allenatore della Lazio Nuoto, Iacopo Spagnoli: «Vincere un torneo prestigioso come il Tafuro, giunto alla sua XXX edizione, è motivo di grande orgoglio. Venivamo da una settimana difficile, tra quarantene e varie defezioni ci siamo presentati con solo 9 giocatori a referto. Ho chiesto ai ragazzi di non darsi dei facili alibi per le troppe assenze, sapevo che chi c'era avrebbe potuto ben figurare mettendo tutto in acqua e giocando con  la giusta concentrazione. Cosi è stato».


Continua coach Spagnoli: «Sono molto contento e soddisfatto della risposta dei ragazzi, questo successo è dedicato a loro. Se lo sono meritato per quanto espresso in vasca. Dopo undici anni di assenza, la Lazio torna a scrivere il nostro nome nell'albo d'oro del torneo e questo non puó che dare ancora più spinta al nostro lavoro. Ora ci godiamo la vittoria e da domani si torna a faticare per continuare il nostro percorso di crescita».

Forza Lazio Nuoto!

In data odierna, come da convocazione di Roma Capitale, la Lazio Nuoto si è presentata presso l’impianto della Garbatella per ricevere le chiavi e rientrare in possesso della piscina in seguito alla sentenza del Consiglio di Stato che ha messo la parola fine sulla lunga battaglia che ha penalizzato per circa tre anni la società biancoceleste.

Il ritorno della Lazio nel centro gestito da oltre 30 anni dalla società è stato però posticipato. L’impianto è stato infatti trovato chiuso senza alcun soggetto delegato dall’attuale gestore alla riconsegna dello stesso e per questo il Dipartimento Sport di Roma Capitale ha spostato al 30 dicembre alle ore 11 la data per la ripresa in consegna dell’impianto, se necessario, anche attraverso il supporto della forza pubblica.

Massimo Moroli, presidente Lazio Nuoto: “Speriamo di riuscire a mettere la parola fine a questa vicenda che ci ha creato un danno enorme, economico e d’immagine. Oggi dovevamo ricevere l’impianto e invece non si è presentato nessuno dell’attuale gestore, attendiamo il 30 dicembre per chiudere questa triste e dolorosa storia. Per noi la priorità è il rispetto dell’utenza, siamo entusiasti di poter riabbracciare le persone che ci hanno sostenuto in questo lungo percorso e sentiamo il peso della responsabilità di quanto hanno subito, nonostante anche la Lazio sia una vittima in tutta la vicenda. Mi auguro per l’interesse del pubblico, per tre anni angosciato da tutte le vicissitudini di questa piscina, che si riesca finalmente a ripristinare lo stato della struttura alla situazione precedente al bando. Siamo sicuri che dopo un periodo iniziale difficile in cui avremo molti adempimenti amministrativi e assicurativi, ridaremo un grande slancio all’impianto”.

Daniele Sterrantino, vicepresidente e legale Lazio Nuoto: “Ci auguriamo veramente che questa vicenda si concluda presto e che vi sia da parte di tutti il necessario spirito di collaborazione, perché come dice il Presidente Moroli ciò che conta più di tutti sono le tante persone per cui questa piscina rappresenta ben più di un posto dove andare a fare sport, ma un punto di riferimento sul territorio. Ringraziamo ancora una volta l'assessore di Roma Capitale Alessandro Onorato ed il Presidente del Municipio Amedeo Ciaccheri per l’attenzione mostrata su questa vicenda”.

13
Dic
21

La Lazio Nuoto Paralimpico conquista la Supercoppa Italiana battendo 13-11 la Rari Nantes Florentia alla piscina Olimpica di Palermo. Il biancoceleste Lorenzo Alibrandi riceve il premio di Miglior Giocatore della Stagione 2021.

Un successo storico, incredibile che arriva dopo il titolo di campioni d'Italia. I ragazzi di mister Silvestri fanno il bis e tengono alti i colori e l’onore della S.S. Lazio conquistando questo importante trofeo che va ad arricchire ulteriormente la bacheca biancoceleste. Inoltre Lorenzo Alibrandi è stato premiato Miglior Giocatore della Stagione 2021. La partita è andata in scena alla piscina Olimpica di Palermo e si è decisa nell’ultimo quarto, visto che il terzo tempo si era concluso sul parziale di dieci pari. L’incontro è terminato con il punteggio di 13-11 ottenuto contro una grande Florentia a cui vanno i complimenti del Sodalizio.

Ecco i nomi dei campioni che torneranno trionfanti a Roma:

1 Daniele Ruffelli Vice Capitano
2 Giacomo Boccia
3 Claudio Faretra
4 Roberto Pasquini Capitano
5 Alessandro Paulon
6 Christian Fares
7 Angelo Fonte
8 Lorenzo Alibrandi
9 Danilo Ambrosini
12 Pierangelo Vignati
13 Roberto Loreni

Tecnico Piano vasca:
 Giordano Silvestri

Le dichiarazioni post partita


Giordano Silvestri: “Sono commosso per i miei ragazzi. Quando riescono le cose è sempre un piacere. Partita secca ed equilibrata, non ci siamo mai scomposti e tutto quello che ci siamo promessi ieri è stato realizzato. È andata bene così. Negli sport paralimpici un traguardo di questo genere è più sentito perché è più difficile riuscire a formare dei gruppi che possano crescere insieme nel tempo, nonostante l’Italia sia al vertice nel settore paralimpico. Noi ancora non siamo una squadra formata su tutta Roma, anche perché abbiamo poche unità e gli allenamenti li svolgevamo con un massimo di quattro-cinque persone. Conoscendo i ragazzi, avendoli vicini sempre e non vedendoli solo in acqua, c'è da dire che fanno battaglie giornaliere per potersi allenare e essere degli atleti, contro ogni tipo di restrizione, come la pandemia che ha notevolmente destabilizzato lo sport in generale. Oggi però ci godiamo il successo e andiamo avanti”.

Una vera e propria mission impossible per la Lazio Nuoto. Nella 12ª giornata del campionato di serie A1, sabato 18 dicembre i biancocelesti volano a Brescia a sfidare i Campioni d’Italia. Inutile sottolineare la difficoltà dell’impegno, che va di pari passo con la forza dell’avversario. Capace - in settimana - di pareggiare 11-11 sul campo del Novi Beograd in Champions League

Quella contro la corazzata di Sandro Bovo sarà l’ultima partita di un 2021 agrodolce per la Lazio Nuoto, un anno di cambiamenti e di ricostruzione, ma ma anche di continuità per i colori biancocelesti. Il girone d’andata si chiuderà poi sabato 8 gennaio al Foro Italico contro la R.N. Salerno. L’obiettivo è quello di fare il giro di boa con più di un punto. Poi, inizierà un mini torneo in cui tutti speriamo di vedere una Lazio concentrata e determinata a conquistare la salvezza.

Queste le parole dell’allenatore Claudio Sebastianutti: «Giocare contro una delle squadre più forti d’Europa è per tutti noi molto stimolante. Il Brescia è riuscito a spezzare l’egemonia della Pro Recco in Italia e a pareggiare pochi giorni fa contro il Novi Beograd. Sappiamo che per noi non è la partita giusta per fare punti, ma i ragazzi sanno che l’imperativo è onorare i colori che indossiamo ogni volta che scendiamo in acqua».

Questi i 13 convocati scelti dal coach Claudio Sebastianutti: Rossa, Ferrante, Vitale D., Gambin, Vitale A., Marini, Caponero, Paskovic, Leporale, Augusti, Checchini, Nenni, Serra.

 

Andrea Esposito

S.S. Lazio Nuoto

13
Dic
21

Netto successo per i siciliani che al Foro Italico vincono 6-20. Nel terzo tempo la Lazio perde Vitale colpito al volto e costretto a uscire. Sebastianutti: “Differenza abissale, guardiamo oltre”.

Nell’undicesima giornata di campionato di serie A1, la Lazio viene sconfitta in casa al Foro Italico con un netto 6-20 dal Telimar Palermo. I siciliani mettono in difficoltà la squadra biancoceleste fin dai primi minuti di partita grazie ad un Basic in gran forma e autore di sette retti. Nel terzo tempo Lazio anche sfortunata con Vitale costretto ad uscire dalla vasca a causa di un colpo ricevuto al sopracciglio. Prossimo impegno sabato 18 in trasferta contro la capolista Brescia. Ad inizio 2022, si riprenderà con la gara contro Salerno.

Le dichiarazioni del tecnico sul piano vasca della Lazio Nuoto, Claudio Sebastianutti: “C’è una differenza abissale con le prime sei-sette squadre in classifica. Dobbiamo cercare di ottenere di più con le compagini che stanno sotto le prime posizioni, ma purtroppo non ci riusciamo. Io ci credo nel fare punti prima della fine del girone di andata. Nel nuovo anno avremo Salerno in casa e lì vorrò vedere una grande Lazio. Negli scontri diretti siamo andati vicini alle vittorie, infatti mi auguro che il girone di ritorno sarà un altro campionato per noi”.

SS LAZIO NUOTO-TELIMAR 6-20

SS LAZIO NUOTO: M. Rossa, M. Ferrante 2, D. Vitale, J. Gambin, A. Vitale, L. Marini, D. Caponero 2, V. Paskovic, M. Leporale, S. Augusti 2, L. Checchini, A. Nenni, M. Serra. All. Sebastianutti

TELIMAR: G. Nicosia, M. Del Basso 3, F. Turchini, E. Fabiano 1, D. Occhione 2, A. Vlahovic 3, A. Giliberti 2, L. Marziali, F. Lo Cascio, M. Irving 1, R. Lo Dico 1, A. Basic 7, F. De Totero. All. Baldineti

Arbitri: Ferrari e Castagnola

Note
Parziali: 0-5 1-5 1-5 4-5 Uscito per limite di falli Marini (L) nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Lazio 4/13 e Telimar 7/9 + un rigore.

Altri articoli...