Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookies Policy

Prof 1

MariaCoppaRio 2013Ieri la nostra squadra di Tuffi è partita per il capoluogo piemontese, dove è attesa per disputare i Campionati Italiani Assoluti Indoor; terza ed ultima prova di selezione per i Campionati Europei di giugno, che si terranno a Rostock.

L’evento sarà ospitato nella “Piscina Monumentale” e prenderà il via domani con le finali da: 1 m donne, 3 m uomini e 3 m sincro donne; e terminerà domenica 14.
Forti sono le aspettative per 3 dei 4 nomi convocati dal Coach Domenico Rinaldi; con Maria Marconi sicuramente punta di diamante del gruppo, dopo un inizio di stagione da sballo, in cui, sul suolo nazionale, non ha mai perso una gara.
Sarà lei la donna da battere nelle tre gare a cui è iscritta: 1 m, 3 m, 3 m sincro.
Nel campo maschile il nostro Michele Benedetti, dopo un inizio stagione un po’ stentato a causa di piccoli problemi fisici, sembra aver riacquistato la forma necessaria per ambire con buone chance ad uno dei tre gradini del podio, nelle stesse specialità in cui gareggia la cugina Maria.
L’ultimo dei biancocelesti in trasferta a Torino, accreditato alla conquista del metallo più pregiato, è Emanuele Marini, la rivelazione in questo primo scorcio di stagione, nei 3 m sincro in coppia con Tommaso (Fratello di Maria).
I due sono saliti sul gradino più alto del podio  sia ai Campionati Italiani di Categoria (Trieste 8-10/02/2013) che in Coppa Rio 2016 (Trieste 22-24/03/2013).
Da segnalare anche l’esordio ai Campionati Assoluti, per il nostro  Juniores  Francesco Manfredi, convocato dal nostro Coach Rinaldi sia per premiarlo dei positivi riscontri ottenuti nelle ultime gare disputate che per dargli l’opportunità di vivere una esperienza importante per la sua crescita atletica.