Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookies Policy


Tec MPreparatore atletico e tecnico delle giovanili, Andrea Perazzetti commenta così il suo arrivo alla Lazio Nuoto, nuova pedina preziosa per arricchire il settore che con un progetto ambizioso punta a crescere ulteriormente.

Laureato in scienza e tecnica dello sport presso l’Università del Foro Italico, dopo un’esperienza di 6 mesi al Partizan di Belgrado, il lavoro in Italia, specializzato in preparazione atletica individuale in diversi sport, ecco le sue prime parole: “Non appena sono stato contattato dalla Lazio ho percepito l’importanza e la serietà del progetto. Diversi sono stati i fattori che mi hanno permesso di avere fin da subito le idee molto chiare, tra cui l’opportunità di lavorare per un club così storico ed importante in Italia e la possibilità di continuare un percorso di crescita professionale portando avanti la collaborazione con il tecnico Ruffelli e iniziandone uno completamente nuova con l’head coach Sebastianutti. Oltre ad apprendere, metterò a disposizione di tutti la mia professionalità e cercherò di condividere il più possibile le esperienze maturate all’estero o in ambito universitario. 

Non posso che ringraziare il presidente Moroli e i Gladiators per l’occasione che mi è stata data e soprattutto per avermi permesso di continuare a lavorare nel mondo della pallanuoto senza virare verso altri sport. Un saluto ed un ringraziamento anche alla Roma Vis Nova e al presidente Ferraro, con cui in questi anni ho avuto il piacere di lavorare e formarmi. Cos’altro aggiungere? Non vedo l’ora di iniziare, sperando che tutto torni alla normalità il prima possibile. Daje ! ”