Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookies Policy

Prof 1

01
Feb
20

RLI biancocelesti perdono il derby di misura. Partita equilibrata per due tempi, poi la Roma cerca di scappare e la Lazio rimonta. Alla fine decide un gol di Innocenzi. Colosimo: "Ci abbiamo messo il cuore. Siamo stati puniti dagli episodi, sarebbe stato più giusto il pari"

La Lazio ci mette il cuore, ma non basta. I biancocelesti perdono 8-7 contro la Roma nel derby della 12^ giornata di serie A1. E' stata una bella partita indecisa fino al termine. All'ultimo secondo il portiere Soro ha addirittura sfiorato il pari, ma il suo "collega" De Michelis, dopo un'incertezza, è stato lesto a salvare. I giocatori della Lazio hanno protestato a lungo sostenendo che fosse gol, ma secondo gli arbitri la palla non ha varcato la linea immaginaria.

I giallorossi iniziano bene la gara e vanno avanti con Faraglia e Paskovic. Poi prima rimonta della Lazio con il rigore trasformato da Vitale e il pareggio di Giorgi. Nel secondo tempo ancora giallorossi in rete con Paskovic, tuttavia la Lazio c'è e passa in vantaggio con i gol ancora di Vitale e Antonucci. I giallorossi reagiscono e bussano per quattro volte (doppiette di Lapenna e De Robertis). Sembra finita, ma i ragazzi di Claudio Sebastianutti tirano fuori il cuore e, tra la fine del terzo e l'inizio del quarto parziale, segnano due volte con Elphick e un'altra con Vitale (7-7). Negli ultimi istanti succede di tutto: viene espulso Giorgi, segna Innocenzi e poi, ad un secondo dalla conclusione, il tiro di Soro non è trattenuto da De Michelis, che però ha un guizzo e riesce a salvare. La Lazio scenderà di nuovo in vasca mercoledì prossimo per il recupero dell'ottava giornata contro Quinto.

Il capitano della Lazio Nuoto, Federico Colosimo: "Abbiamo giocato a testa alta. E' stata una partita nella quale abbiamo messo tanto cuore, purtroppo siamo stati puniti dagli episodi. Sul 7-4 per la Roma abbiamo costruito una grande rimonta, non era né facile né scontato. Non credo meritassimo questa sconfitta. Il risultato più giusto sarebbe stato il pareggio. Ora testa alta: mercoledì prossimo proveremo subito a voltare pagina contro Quinto".

ROMA NUOTO-SS LAZIO NUOTO 8-7
ROMA NUOTO: De Michelis, M. Ciotti, S. Boezi, F. Faraglia 1, P. Faraglia, Tartaro, S. Camilleri, Paskovic 2, M. Lapenna 2, M. De Robertis 2, M. Spione, C. Innocenzi 1, Piccionetti. All. Gatto
SS LAZIO NUOTO: Soro, Ferrante, F. Colosimo, N. Elphick 2, A. Vitale 3, Marini, D. Giorgi 1, M. Antonucci 1, M. Leporale, Narciso, Provenziani, Morolli, S. Garofalo. All. Sebastianutti
Arbitri: Calabro' e Frauenfelder
Note Parziali: 2-2 2-2 3-1 1-2 Superiorità numeriche: Roma 4/7 e Lazio 4/9 + un rigore. Spettatori 1000 circa. Espulsi per proteste il tecnico Gatto (R) e Giorgi nel quarto tempo.