Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookies Policy

Prof 1

16
Feb
19

festa lazioLe aquile vincono il derby contro la Roma all'ultimo respiro (7-6) e salgono a +10 dai giallorossi. Cannella super serve un poker. "Una squadra come la nostra non si trova in nessuna parte del mondo". Sebastianutti: "I ragazzi sono tutti da elogiare". L'incasso è stato devoluto alla ricerca per combattere la fibrosi cistica. La partita in differita su Lazio Style

L'aquila tira fuori gli artigli e graffia il lupo. Una Lazio straordinaria vince il derby della 18^ giornata di serie A1. E' un gol di Giacomo Cannella ad otto secondi dalla fine a dare il successo ai biancocelesti che superano i giallorossi 7-6. E' stata una partita dalle mille emozioni, iniziata con un pensiero per il nuotatore Manuel Bortuzzo e finita in gloria per gli uomini di Claudio Sebastianutti. Una gara vinta con la forza del gruppo e con il cuore, nonostante i tanti fischi arbitrali che hanno condizionato la partita della Lazio. Giacomo Cannella, eroico, con un dolore alla mano che lo ha accompagnato tutta la settimana, ha realizzato un poker. 

Al termine del secondo tempo Maddaluno è stato espulso per proteste come il capitano Federico Colosimo allontanato dalla vasca nell'ultimo periodo per essere entrato in anticipo dal pozzetto. Sempre nell'ultimo tempo è uscito per limite di falli anche Vitale. Senza tre giocatori importanti, la Lazio si è unita ancora di più imponendosi nella stracittadina.
Ottimo l'avvio delle aquile con la perla del solito Maddaluno e il raddoppio di Cannella. La Roma però torna in partita portandosi sul 2-2, le espulsioni decimano la Lazio che tiene con l'uomo in più anche grazie ad un ottimo Correggia. L'eterno Giorgi riporta avanti i biancocelesti, Leporale al centro è sempre super, ma anche l'ex Spione non è da meno e regala il primo e l'unico vantaggio ai giallorossi (3-4). Le forze verdi della Lazio, Ferrante, Sebastiani, Antonucci, Vitale e Narciso, diventano protagonisti sacrificandosi per la squadra. Il capitano Colosimo suona la carica e rispondono presente di nuovo Cannella e Giorgi che regalano alla Lazio la vittoria più bella e il quinto posto in classifica. L'incasso della partita è stato devoluto alla ricerca per combattere la fibrosi cistica.

Il tecnico sul piano vasca della Lazio Nuoto, Claudio Sebastianutti: "Bellissima partita. Abbiamo vinto una partita sentita da entrambe le parti. I giocatori volevano la vittoria. Siamo stati bravi ad approcciarla nel migliore dei modi e poi ad aver avuto la forza di chiuderla. I ragazzi sono tutti da elogiare. In acqua si è visto un gruppo unito, nonostante qualche fischio difficile da interpretare. Bravi i miei ragazzi a mantenere la calma e a pensare soltanto alla partita da vincere".

Il giocatore della Lazio Nuoto Giacomo Cannella: "Una squadra così non la troverete mai in nessuna parte del mondo. Avevo un fortissimo dolore alla mano, ma ho stretto i denti e in vasca sentivo soltanto l'adrenalina che mi chiamava a dare di più. E' stata una delle gare più belle della Lazio Nuoto che io ricordi, soprattutto per la sintonia del gruppo. Ci guardiamo come se fossimo fratelli. Stiamo facendo una stagione fantastica, ora festeggiamo insieme".

LA LAZIO IN TV - Grazie alla collaborazione con la Lazio Calcio, la telecronaca della partita S.S. Lazio Nuoto-Roma Nuoto sarà trasmessa su Lazio Style (canale 233 del bouquet di Sky) lunedì 18 febbraio alle 21 e venerdì 22 febbraio alle 19.

SS LAZIO NUOTO-ROMA NUOTO 7-6
Parziali 2-2, 1-2, 2-1, 2-1


SS LAZIO NUOTO: Correggia, Ferrante, Colosimo, Sebastiani, Vitale, Antonucci, Giorgi 2, Cannella 4, Leporale, Narciso, Maddaluno 1, Marini, Garofalo. All. Sebastianutti
ROMA NUOTO: De Michelis, Ciotti, De Santis, Faraglia, Camilleri, Spione 2, Camilleri, Paskovic 3 (2 rig.), Lapenna 1, De Robertis, Africano, Innocenzi, D'ascoli. All. Gatto
Arbitri: Bianco e Centineo
Usciti per limite di falli Vitale (L), Colosimo (L) e Innocenzi (R) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: SS Lazio Nuoto 2/12 e Roma Nuoto 2/11 + 2 rigori. Espulso Maddaluno (L) per linguaggio scorretto nei confronti dell'arbitro nel secondo tempo. Spettatori 800 circa.