Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookies Policy

Prof 1

19
Gen
19

ANT 7757All'ora di pranzo I biancocelesti vincono 9-8 contro i siciliani in una gara al cardiopalma. Quattro espulsi per limite di falli per la Lazio. Correggia è super. Sebastianutti: "Sono stati tutti protagonisti". Sebastiani: "Il gol segnato? Una felicità immensa". La squadra dedica la vittoria al preparatore Gabriele Sergi e alla compagna Stefania presto genitori. La partita in differita su LazioStyle

Quattro espulsi tra i biancocelesti per limite di falli tra il terzo e l'ultimo tempo. Correggia super chiude la porta e para un rigore dopo pochi minuti. La compattezza e la capacità di tutti ad adattarsi a ruoli differenti. Una vittoria voluta dall'inizio alla fine e poi ottenuta sul filo di lana. Questi sono stati gli ingredienti dell'incredibile successo della Lazio sull'Ortigia 9-8 nella piscina del Foro Italico per la 14^ giornata di serie A1. All'ora di pranzo gli uomini di Claudio Sebastianutti si sono "mangiati" gli avversari grazie ad una prova corale e di sofferenza che ha tenuto tutto il pubblico con il fiato sospeso. Sedici espulsioni subite contro le nove degli ospiti ed un arbitraggio che ha rischiato di compromettere tutto. La Lazio ha terminato la partita senza Antonucci, Giorgi, Vitale e Cannella ma è riuscita a superare un avversario che sulla carta era favorito. I biancocelesti hanno dato il primo strappo alla partita proprio nel terzo tempo andando sul 7-4, poi c'è stato il ritorno dei siciliani fino al 7-7. Nell'ultimo tempo la Lazio è andata sul 9-7. L'Ortigia ha provato a riaprire la partita ad un minuto dalla fine ma ha sprecato l'ultima decisiva occasione con l'uomo in più. La squadra dedica la vittoria al preparatore Gabriele Sergi e alla compagna Stefania che saranno presto genitori. Per la Lazio da sottolineare le doppiette di Cannella, Leporale e Maddaluno. Le aquile salgono così a 19 punti in classifica consolidando l'ottavo posto.

Il tecnico sul piano vasca Claudio Sebastianutti: "Sono molto soddisfatto. La partita è stata strana e viziata da tante espulsioni. Per questo motivo nella seconda metà della partita molti ragazzi hanno giocato fuori ruolo e anche chi ha avuto meno minuti sulle gambe è stato protagonista di questa grande vittoria. Tutti hanno dimostrato una grande maturità. La squadra si è dimostrata pronta nelle situazioni di emergenza. I punti sono conquistati sono importanti, ma il campionato è ancora lungo. Ora dobbiamo iniziare a vincere con continuità anche fuori casa".

Il giocatore della Lazio Nuoto Davide Sebastiani: "Era assolutamente fondamentale vincere. Eravamo carichi. La partita era cominciata sotto i migliori auspici, poi abbiamo reagito dopo il pareggio e ci siamo andati a prendere i tre punti. Oggi il gruppo si è dimostrato veramente forte, tutti si sono messi a disposizione per raggiungere questo grande risultato. Il gol? Una felicità immensa".

LA LAZIO IN TV - Grazie alla collaborazione con la Lazio Calcio, la partita tra S.S. Lazio Nuoto e CC Ortigia sarà trasmessa su Lazio Style (canale 233 del bouquet di Sky) lunedì 21 gennaio alle 21 e venerdì 25 gennaio alle 19.

SS LAZIO NUOTO-CC ORTIGIA 9-8
SS LAZIO NUOTO: Correggia, Ferrante, Colosimo 1, Sebastiani 1, Vitale, Antonucci, Giorgi 1, Cannella 2, Leporale 2, Narciso, Maddaluno 2, Marini, Garofalo. All. Sebastianutti
CC ORTIGIA: Caruso, Cassia, Abela, Jelaca 1, Di Luciano 2, Farmer, Giacoppo 1, Espanol Linfante, Rotondo, Giribaldi, Susak 1, Napolitano 3, Pellegrino. All. Piccardo
Arbitri: Rovida e Savarese
Parziali 2-1, 2-2, 3-3, 2-2
Superiorità numeriche: Lazio 6/9, Ortigia 5/15 + un rigore fallito (parato da Correggia). Usciti per limite di falli Antonucci (L) nel terzo tempo, Giorgi (L), Vitale (L) e Cannella (L) nel quarto tempo. Spettatori 300 circa.