Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookies Policy

10
Mar
18

CorreggiaBuona prova dei biancocelesti avanti in avvio, poi la rimonta degli ospiti che vincono 17 a 13. Espulso Cannella nel secondo tempo. Sebastianutti: "Abbiamo giocato senza timori reverenziali, potevamo ottenere di più". Leporale: “Mai mollato l’avversario”. La partita in differita su Lazio Style

Partita bella e emozionante con trenta gol realizzati nella piscina del Foro Italico. La Lazio Nuoto si deve piegare 17-13 allo Sport Management nella 17^ giornata di A1, ma i ragazzi di Claudio Sebastianutti hanno offerto una prova incoraggiante al cospetto dei secondi in classifica nonostante l'espulsione di Cannella nel secondo tempo. L'inizio è di quelli che non ti aspetti con i biancocelesti che sfruttano subito le superiorità numeriche e vanno in vantaggio grazie ad una doppietta di Giacomo Cannella e un gol di Vitale (3-1). In mezzo la rete di Valentino. Sempre nel primo tempo la Lazio spreca e viene punita dalla rimonta degli ospiti che chiudono il parziale 5-3. Nel secondo periodo la partita prende definitivamente la via di Busto Arsizio. Prima la Lazio Nuoto agguata il pari con Leporale e Colosimo, poi succede di tutto. Lo Sport Management vola sull'8-5 e prima dell'intervallo lungo Cannella viene espulso. Nella seconda metà del match gli ospiti provano a scappare, ma le aquile hanno una reazione d'orgoglio e sfiorano la rimonda con i gol di Colosimo, Leporale e Sebastiani (10-11). Nell'ultimo tempo però lo Sport Management chiude subito la gara e si porta a casa i tre punti (13-17).
L’allenatore della Lazio Nuoto, Claudio Sebastianutti: “C’è un po’ di rammarico, perché con qualche errore in meno saremmo riusciti a giocarci la partita fino all’ultimo contro la seconda forza del campionato. Faccio i miei complimenti alla squadra, i ragazzi sono scesi in vasca senza timori reverenziali. Abbiamo sfruttato anche la loro stanchezza perché erano reduci da partite faticose e importanti in Coppa Italia e contro la Pro Recco. E’ stato un bel test, come lo sarà quello di sabato prossimo contro la Pro Recco, poi disputeremo la partita in casa contro la Florentia che sarà un banco di prova fondamentale. Finora è stato un campionato al di sopra delle mie aspettative, i ragazzi mi continuano a stupire”.
Il giocatore della Lazio, Matteo Leporale: “Siamo stati bravi a tenere alta concentrazione. Quando ci avvicinavamo al pareggio ci sono state delle decisioni arbitrali da rivedere. Abbiamo giocato una buona partita contro un avversario molto difficile come lo Sport Management. Abbiamo dimostrato qualità e personalità e abbiamo provato a rimanere attaccati all’avversario fino all’ultimo. CI siamo riusciti per i primi tre tempi. Comunque l’importante è non aver mai mollato. Continuo a non guardare la classifica e a pensare ai punti che faremo da qui al fine stagione”.


LA LAZIO IN TV - Grazie alla collaborazione con la Lazio Calcio, la partita Lazio Nuoto-Sport Management sarà trasmessa su Lazio Style (canale 233 del bouquet Sky) lunedì 12 marzo alle 21 e venerdì 16 marzo alle 19.


SS LAZIO NUOTO-BANCO BPM SPORT MANAGEMENT 13-17
SS LAZIO NUOTO: Correggia, Tulli 1, Colosimo 2 (1 rig.), Spione, Gianni, Di Rocco, Giorgi 2, Cannella 2, Leporale 3, Vitale 2, Maddaluno, Sebastiani 1, Mariani. All. Sebastianutti
BANCO BPM SPORT MANAGEMENT: Lazovic, Di Somma 3, Blary 3, Figlioli, Panerai 1, Petkovic 2, Drasovic 3, Gallo 1, Mirarchi 1, Luongo 1, Baraldi 1, Valentino 1, Nicosia. All. Baldineti
Arbitri: Guarracino e Piano
Parziali 3-5, 2-3, 5-4, 3-5
Espulso per comportamento antisportivo Cannella (L) nel secondo tempo. Usciti per limite di falli Petkovic (B) e Maddaluno (L) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: SS Lazio Nuoto 5/9 + un rigore; Banco BPM Sport Management 8/11. Spettatori 200 circa.