Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookies Policy

07
Mar
18

tiro vitaleI biancocelesti vincono 11-9 contro il Torino e conquistano il primo successo nel girone di ritorno. Tripletta per Vitale. Il guizzo decisivo arriva nel terzo periodo, poi un po' di paura nel finale. Sebastianutti: "Orgoglioso dei miei ragazzi, tre punti fondamentali". Il capitano Colosimo: "Una vittoria sinonimo di maturità"

La Lazio espugna la piscina di Torino (11-9) nella 16^ giornata di serie A1 e ottiene la prima vittoria nel girone di ritorno. Alla vigilia mister Claudio Sebastianutti aveva chiesto una vittoria alla squadra per dimenticare la sfortunata sconfitta contro il Savona e l'ha ottenuta, grazie ad una partita complicata, ma alla fine portata a casa con personalità. Si tratta del settimo successo in campionato, il terzo esterno, che consente ai biancocelesti di volare a quota 22, di confermare il settimo posto in classifica e di tornare a fare un pensierino alla Final Six. La partita è stata equilibrata per due tempi,  dopo l'intervallo lungo i biancocelesti hanno accelerato grazie ai gol di Cannella, Colosimo e Gianni presentandosi all'inizio dell'ultimo periodo con tre gol di vantaggio (6-9). Qui sono ricomparsi i fantasmi del passato, le ultime rimonte clamorose subite, con i padroni di casa che sono riusciti a riportarsi a -1 a due minuti dalla fine. Fortunatamente, questa volta, ci ha pensato Vitale (tripletta) a rimettere le cose a posto siglando il gol della sicurezza. Per il Torino si è messo in evidenza Vuksanovic autore di quattro reti. Sabato prossimo alle 15, la Lazio Nuoto tornerà al Foro Italico dove affronterà lo Sport Management.

L'allenatore della Lazio Nuoto, Claudio Sebastianutti: "Sono contentissimo, perché era difficile conquistare qui la vittoria. Ci siamo complicati un po' la vita sia nella prima parte della gara, sia nel finale. I ragazzi però sono stati molto bravi, sono orgoglioso di loro perché hanno centrato un successo fondamentale alla vigilia di partite molto importanti e delicate. Abbiamo consolidato un'ottima posizione in classifica e in queste ultime dieci giornate possiamo lottare per qualcosa di più importante rispetto alla salvezza".

Il capitano della Lazio Nuoto, Federico Colosimo: "Era una partita da vincere e ci siamo riusciti conquistando un successo fondamentale per la classifica e per il morale. Ci tenevamo molto a far bella figura. Infatti, nella prima parte della gara abbiamo giocato un po' contratti, sbagliando molto. Poi fortunatamente ci siamo sciolti e abbiamo giocato una buona pallanuoto mettendo in ghiaccio il risultato. Nel finale ci siamo rilassati, abbiamo rischiato ancora una volta di farci rimontare, ma siamo stati bravi a tenere duro e a portare a casa il risultato. Sono molto orgoglioso della prova della squadra, perché non esistono partite facili. Il Torino aveva bisogno di punti, ha dato tutto in acqua e siamo stati bravi a neutralizzarli. Questi successi sono sinonimo di maturità".

REALE MUTUA TORINO 81 IREN-SS LAZIO NUOTO 9-11
REALE MUTUA TORINO 81 IREN: Aldi, Pavlovic 1, Gandini, Azzi, Maffe', Oggero, D'souza 1, Vuksanovic 4, Presciutti 1, Novara, Gaffuri 2, Giuliano, Tonatto C.. All. Aversa
SS LAZIO NUOTO: Correggia, Tulli 1, Colosimo 1, Spione 1, Gianni 2, Di Rocco 1, Giorgi, Cannella 2, Leporale, Vitale 3, Maddaluno, Ferrante, Mariani. All. Sebastianutti
Arbitri: Collantoni e Bianco L
Parziali 2-3, 3-3, 1-3, 3-2
Nel primo tempo Aldi (Torino) para un rigore a Cannella (Lazio). Spettatori: 200 circa. Ammoniti per proteste il tecnico Sebastianutti(Lazio) e il tecnico Aversa(Torino) nel quarto tempo.