Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookies Policy

24
Feb
18

lazio savona fotoI biancocelesti perdono nel finale 10-9 contro il Savona. Dopo aver condotto l'intera gara la Lazio è stata frenata dagli errori sotto porta e da un arbitraggio che ne ha penalizzato il gioco. Sebastianutti: "I ragazzi hanno dato tutto, meritavamo di più". La partita in differita su LazioStyle

Una Lazio gagliarda per tre tempi si ferma sul più bello contro il Savona nella 15^ giornata di A1. Arriva una sconfitta sfortunata, in parte immeritata per 10-9 in un Foro Italico come sempre gremito di persone. Nei biancocelesti da sottolineare la prova di Vitale autore di una tripletta, di Correggia protagonista con un bel paio di parate e dell'attacco quasi sempre letale nelle occasioni di superiorità numerica. Dall'altra parte in evidenza Damonte e Steardo con tre gol a testa. Alla fine del terzo tempo quando capitan Colosimo sigla la rete del 9-7 sembra fatta, ma negli ultimi otto minuti i biancocelesti rimangono prima orfani di Gianni (espulso per raggiunto limite di falli) e poi subiscono la rimonta ligure targata Lorenzo Bianco, Milakovic e De Freitas Guimaraes. La Lazio non è stata neanche fortunata tra errori sottoporta (due traverse colpite negli ultimi secondi) e un arbitraggio che ne ha penalizzato il gioco. Peccato perché la Lazio era riuscita ad imporre il proprio ritmo contro una delle squadre più forti del campionato e a limitare gli ospiti nelle ripartenze come chiedeva l'allenatore, ma alla fine è mancato lo spunto finale. Ora i ragazzi di Claudio Sebastianutti avranno dieci giorni per preparare il prossimo impegno: mercoledì 7 marzo alle 16 trasferta a Torino.

Il tecnico sul piano vasca della Lazio Nuoto, Claudio Sebastianutti: "Mi dispiace molto per questa sconfitta. E' la prima volta che esco rammaricato dal Foro Italico perché meritavamo sicuramente di più. I ragazzi hanno dato tutto. Abbiamo giocato bene in difesa e nelle ripartenze mettendo in difficoltà una squadra forte come il Savona, poi alla fine abbiamo un po' mollato. L'ultimo tempo è stato a senso unico per gli ospiti, non penso sia stato un calo fisico. Abbiamo subito molto il loro pressing, gli arbitri non ci hanno fischiato più nulla e ci hanno punito con delle espulsioni in attacco. Noi dobbiamo migliorare nella gestione della palla sotto pressione, ma sono soddisfatto del gioco espresso contro un avversario più blasonato. Le prossime partite saranno quelle in cui dovremo tornare a fare punti".
LA LAZIO IN TV - La partita S.S. Lazio Nuoto-RN Savona sarà trasmessa su Lazio Style (canale 233 del bouquet Sky) lunedì 26 febbraio alle 21 e martedì 2 marzo alle 19.

SS LAZIO NUOTO-RN SAVONA 9-10
SS LAZIO NUOTO: Correggia, Tulli, Colosimo 1, Spione 1, Gianni 1, Di Rocco 1, Giorgi, Cannella 1, Leporale 1, Vitale 3, Maddaluno, Sebastiani, Mariani. All. Sebastianutti
RN SAVONA: Soro, Delvecchio, Damonte 3, Steardo 3, Bianco 1, Ravina, Piombo, Milakovic 1, Bianco, Colombo, De Freitas Guimaraes 2, Teleki, Missiroli. All. Angelini
Arbitri: Ercoli e Gomez
Parziali 4-3, 3-2, 2-2, 0-3
Superiorità numeriche: Lazio 6/8, Savona 8/10 + un rigore. Guimaraes (Savona) fallisce un rigore nel quarto tempo (esecuzione irregolare). Uscito per limite di falli Gianni (Lazio) nel quarto tempo. Spettatori: 500.