Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookies Policy

28
Ott
17

MaddalunoI padroni di casa sconfiggono i biancocelesti 15-8. Pesano le palle perse in attacco e i due rigori parati da Soro. Maddaluno è autocritico: "Speravamo di poter tornare a Roma con dei punti. Siamo molto dispiaciuti, paghiamo le nostre sbavature. Ora sotto con il Torino"
 
La Lazio Nuoto fallisce la possibilità di bissare il successo al debutto e di conquistare la prima vittoria in campionato anche in trasferta. I biancocelesti, infatti, sono stati sconfitti 15-8 dalla Rari Nantes Savona nella seconda giornata di A1. I ragazzi di Claudio Sebastianutti hanno sofferto molto le individualità dei padroni di casa, ma soprattutto sono stati lenti in difesa e hanno sprecato troppe occasioni in attacco. Il migliore della partita è stato il portiere dei liguri Soro, autore anche di due parate su tiri da rigore. In generale, però, i biancocelesti possono recriminare per una gara che sarebbe potuta essere gestita meglio. Discreto soltanto il primo tempo, durante il quale la Lazio ha tenuto testa andando all'intervallo corto in svantaggio di misura (3-2); ma già nel secondo periodo le aquile hanno perso il contatto con la partita e per i liguri è stato molto più facile ottenere il successo. Negativo lo score in superiorità numerica (appena 4 su 11) a cui si è aggiunto - come già accennato -  un superlativo Soro che ha parato due tiri di rigore, il primo a Gianni, il secondo a Colosimo.

Il giocatore della Lazio Nuoto Raffaele Maddaluno: "Siamo molto dispiaciuti. Perdere con sette gol di scarto fa male, soprattutto perché siamo una squadra all'altezza del Savona. Avevamo nelle corde un altro tipo di partita. Volevamo uscire dalla vasca con dei punti, invece torniamo a Roma abbastanza delusi. Purtroppo abbiamo fatto molta fatica fin dai primi minuti di gara. La partita si è messa subito in salita, abbiamo cercato di recuperare ma gli errori commessi in attacco sono stati fatali. Questi ci hanno portato a esporci e a subire alcuni contropiedi che hanno consentito al Savona di prendere un discreto divario. Siamo consapevoli che al ritorno sarà un'altra storia. Intanto, però, la priorità è recuperare gli infortunati per preparare al meglio la prossima partita contro il Torino al Foro Italico da vincere assolutamente".

RN SAVONA-S.S. LAZIO NUOTO 15-8
RN SAVONA: Soro, Delvecchio, Damonte 2, Steardo, Bianco 2, Ravina 2, Piombo, Milakovic 1, Bianco 3, Colombo 1, De Freitas Guimaraes 4, Teleki, Missiroli. All. Angelini
SS LAZIO NUOTO: Correggia, Ferrante, Colosimo 1, Spione 1, Gianni, Di Rocco, Giorgi 1, Cannella 3, Leporale 1, Vitale 1, Maddaluno, Sebastiani, Mariani. All. Sebastiantutti
Arbitri: Calabro e Ercoli
Parziali 3-2, 4-2, 4-2, 4-2
Spettatori: 400. Nel 2° tempo al minuto 4:13 Gianni (SS Lazio) fallisce il rigore (parato). Nel 4° tempo al minuto 3:37 Colosimo (SS Lazio) fallisce il rigore (parato). Uscito per limite di falli: Piombo (RN Savona) nel 3° tempo al minuto 5:07. Sup