Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookies Policy

22
Apr
17
DifesaI biancocelesti sconfitti 6-5 contro Trieste. Quasi svanite le speranze di salvarsi senza passare per i play out. Tafuro: “Partiti bene, poi abbiamo smesso di giocare da squadra. Resto comunque fiducioso”. La partita in differita su Lazio Style            Al termine della regular season saranno molto probabilmente i play out a decretare le sorti della Lazio Nuoto. I biancocelesti hanno perso in casa lo scontro diretto contro Trieste 6-5 nella 24^ giornata di serie A1. Un match equilibrato, deciso nell’ultimo periodo quando la Lazio, orfana di Cannella uscito per limite di falli, ha prestato il fianco a Trieste che ha trovato due gol in superiorità numerica e ha chiuso l’incontro. Da sottolineare anche come la Lazio non sia riuscita a sfruttare nessuna delle otto possibilità con l’uomo in più, fattore che alla lunga ha influito sull’esito della gara. Sabato prossimo l’ultima pausa di campionato, poi il 6 maggio i ragazzi di Tafuro andranno a Busto Arsizio per la delicata trasferta contro lo Sport Management. L’ultima partita della stagione regolare sarà in programma il 13 maggio al Foro contro il Quinto.

Partita equilibrata fin dal primo tempo. Apre Cannella, pari immediato di Petronio (1-1). Nel secondo periodo i biancocelesti provano a scappare realizzando con Giorgi e Vitale ma, nel momento migliore della Lazio, Trieste riesce a raddrizzare la gara: tra la fine del secondo e l’inizio del terzo periodo segnano Di Somma e Petronio su rigore. Di Rocco riporta in vantaggio la Lazio, Ferreccio reagisce subito (4-4). Nel quarto periodo succede di tutto. Cannella esce per limite di falli, Trieste segna in superiorità con Rocchi e poi va sul +2 grazie a Di Somma. Vitale viene espulso per proteste, Colosimo accorcia le distanze ma nel finale Oliva chiude la porta (5-6).

L’allenatore della Lazio Nuoto, Massimo Tafuro: “Peccato per la sconfitta. La partita era iniziata positivamente. L’approccio era stato ottimo, ci siamo difesi bene e siamo ripartiti efficacemente in controfuga. Ci siamo spenti sul 3-1 quando abbiamo smesso di giocare coralmente. Nella seconda parte di gara, infatti, siamo stati troppo egoisti e abbiamo pagato questo atteggiamento a caro prezzo. Probabilmente giocheremo i playout. Io sono fiducioso per il finale di stagione. Purtroppo in questa partita siamo stati poco continui nel comportamento di squadra, non possiamo pensare di risolvere le partite da soli, ma dobbiamo giocare coralmente”.

LA LAZIO IN TV – Grazie alla collaborazione con la Lazio Calcio, la partita “Lazio Nuoto-Pallanuoto Trieste” sarà trasmessa su Lazio Style (canale 233 di Sky) mercoledì 26 aprile alle 21.30 e venerdì 28 aprile alle 19.


SS LAZIO NUOTO-PALLANUOTO TRIESTE 5-6

SS LAZIO NUOTO: Correggia, Tulli, Colosimo 1, Ambrosini, Vitale 1, Di Rocco 1, Giorgi 1, Cannella 1, Leporale, De Vena, Maddaluno, Mele, Washburn. All. Tafuro

PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik, Petronio 2 (1 rig.), Ferreccio 1, Giorgi, Giacomini, Di Somma 2, Rocchi 1, Vukcevic, Elez, Mezzarobba, Obradovic, Vannella. All. Piccardo

Arbitri: Ceccarelli e Pinato

Parziali 1-1, 2-1, 1-2, 1-2

Note: Uscito per limite di falli Cannella (L) nel quarto tempo. Espulso per proteste Vitale (L) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Lazio 0/8, Trieste 2/7 + un rigore. Spettatori 200 circa. All'inizio della partita è stato osservato un minuto di raccoglimento per la morte del ciclista Michele Scarponi.