Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookies Policy

Prof 1

25
Mar
17

 

CanI biancocelesti conquistano tre punti nello scontro diretto (12-7), ottengono il terzo successo fuori casa e scavalcano lo stesso Torino in classifica.  Partita dominata dall'inizio alla fine. Giorgi: "Stiamo dimostrando la nostra pasta". Cannella poker: "Grande prova di personalità" Non c'è due senza tre. Dopo quelli contro Ortigia e Bogliasco, i biancocelesti vincono il terzo scontro diretto fuori casa. Questa volta la vittima è il Torino: 12-7 nella 20^ giornata di A1. I biancocelesti hanno disputato una gara di personalità, dominando dall'inizio alla fine in una vasca dove è difficile rimanere indenni. Ottime le prove di Cannella che al Monumentale ha calato il poker e quella di Giorgi autore di un tris.  Quando nel secondo tempo il Torino ha provato a rientrare in gioco, i ragazzi di Tafuro hanno infilato una sequenza di tre gol che hanno spento le speranze dei padroni di casa.  Per la Lazio si tratta del quinto successo in campionato e sono sedici i  punti raccolti nelle ultime undici partite (dodici nel girone di ritorno grazie ai successi contro Savona in casa; Ortigia, Bogliasco e appunto Torino fuori). Una vittoria strepitosa che consente alle  aquile acquatiche di scavalcare in classifica lo stesso Torino e di arrivare con il morale alto in vista del derby contro la Vis Nova che si disputerà mercoledì prossimo al Foro alle 19.30.

LA PARTITA - La Lazio comincia subito forte: Cannella e Vitale permettono ai biancocelesti di chiudere il primo tempo avanti di due reti.  Nel secondo periodo subito in gol Giorgi, poi si sveglia il Torino: Oggero e Bezic accorciano le distanze (2-3). Il doppio colpo non mette paura ai ragazzi di Tafuro, anzi li esalta e nel giro di quattro minuti vanno in rete tre volte grazie ancora a Cannella, Ambrosini e Leporale (2-6). Nel terzo periodo Colosimo segna su rigore, il Torino riprova a tornare in partita con i soliti Oggero e Bezic, ma la Lazio prima si porta a distanza di sicurezza con Giorgi, poi dilaga con il tiro di rigore realizzato da Cannella e poi con un altro gol di Giorgi (5-10). Nell'ultimo periodo segnano ancora Cannella e Tulli. Per i padroni di casa le ultime reti sono state realizzate da Bezic e Giuliano (7-12).

Il giocatore della Lazio Nuoto, Daniele Giorgi: "Siamo scesi in vasca con il piglio giusto prendendo subito il comando del gioco. All'inizio eravamo un po' timorosi, non riuscivamo a chiudere con pericolosità verso lo specchio. Poi fortunatamente ci siamo sbloccati ed è stato tutto più semplice. Abbiamo iniziato a giocare la nostra pallanuoto e il Torino ha sofferto i nostri attacchi. Inoltre avevano pochi cambi a causa dei forfait di FIlipovic e Seinera. Per chi rincorre è sempre più difficile rimanere in partita, abbiamo difeso bene e siamo stati cinici in avanti. Dodici punti nel girone di ritorno? E' un campionato molto particolare. Tolte le prime tre in classifica, il torneo è equilibrato. Siamo stati molto bravi a non abbatterci nelle prime dieci giornate quando non sono arrivati i punti ed ora stiamo dimostrando la nostra pasta. Stiamo crescendo tanto e le vittorie aiutano il morale. Mercoledì c'è il derby: loro ci soffrono sempre, quindi speriamo di regalare un'altra soddisfazione ai tifosi".

Il giocatore della Lazio Nuoto, Giacomo Cannella: "Non ci aspettavamo di vincere così, con questo scarto. Siamo veramente felici, perchè abbiamo lavorato tutta la settimana pensando a questa partita, a come poterla vincere e ci siamo riusciti. Cosa è successo nelle ultime undici partite? Vedevamo la salvezza allontanarsi sempre di più e abbiamo avuto quello scatto nervoso tale da poterci riprendere. Abbiamo dimostrato grande personalità, perchè di solito nelle condizioni disperate è più facile mollare. Noi invece abbiamo avuto  la consapevolezza della nostra forza, abbiamo creduto in noi stessi nonostante i risultati negativi e ora piano piano raccogliamo i primi frutti. Mercoledì contro la Vis Nova sarà un'altra partita da vincere, se li ottenessimo non sarebbero tre punti qualsiasi...".

REALE MUTUA TORINO 81 IREN-SS LAZIO NUOTO 7-12
REALE MUTUA TORINO 81 IREN: Rolle, Audiberti, Mantero, Azzi, Maffe', Oggero 2, Bezic 3, Vuksanovic, Presciutti, Novara, Gaffuri 1, Giuliano 1, Aldi. All. Aversa
SS LAZIO NUOTO: Correggia, Tulli 1, Colosimo 1 (1 rig.), Ambrosini 1, Vitale 1, Di Rocco, Giorgi 3, Cannella 4 (2 rig.), Leporale 1, Maddaluno, Mele, Washburn. All. Tafuro
Arbitri: Ercoli e Gomez
Parziali 0-2, 2-4, 3-4, 2-2
Spettatori 400 circa. Espulso Azzi (T) per proteste nel quarto tempo. Superiorità numeriche Reale Mutua Torino 81 Iren 3/12, SS Lazio Nuoto 1/5 + 3 rigori.